Termini e condizioni Italia

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZIO “TO RECEIVE” (“Condizioni Generali”)

1. Parti

1.1 Le presenti Condizioni Generali regolano il rapporto fra Lei (il “Beneficiario”) e RIA, che agisce in qualità di intermediario finanziario in Italia (elenco generale degli intermediari finanziari di cui all´art. 106 del D.lgs. 385/1993, n. di iscrizione 35486) in relazione al ritiro delle Rimesse inviate attraverso il network di RIA.

2. Ritiro e disponibilità delle Rimesse

2.1 Per consentirLe di ritirare le Rimesse a Suo favore, Le sarà richiesto di presentare un valido documento di identità, unitamente al numero di identificazione della transazione che ha ricevuto dal Mittente.

2.2 Le Rimesse saranno disponibili per il ritiro entro la fine del Giorno Lavorativo in cui il Mandatario di destinazione ha ricevuto i fondi relativi alla Rimessa inviata dal Mittente, intendendosi per “Giorno Lavorativo” un giorno durante il quale il Mandatario di destinazione è operativo. Se una Rimessa non viene da Lei ritirata entro 30 Giorni Lavorativi da quando i relativi fondi sono disponibili per il ritiro presso il Mandatario di destinazione, il trasferimento verrà cancellato e la restituzione dei fondi regolata fra RIA e il Mittente.

2.3 Resta inteso che né il Mittente né il Beneficiario saranno in nessun momento titolari di un conto di deposito presso RIA. Di conseguenza, sulle Rimesse trasferite non maturerà alcun interesse, neppure in relazione al ritardo nel ritiro delle stesse.

3. Costi

3.1 Qualora alcune commissioni relative al servizio di trasferimento delle Rimesse siano a Suo carico, il dettaglio di tali commissioni sarà indicato nella Ricevuta. Resta inteso che il Mandatario potrà compensare tali costi deducendoli dal totale della Rimesse trasferite a Suo favore.

4. Valuta e conversione

4.1 Qualora Lei richieda la conversione della Rimessa in una valuta diversa da quella indicata dal Mittente, il Mandatario effettuerà la conversione al tasso di cambio fissato da RIA (“Tasso di Cambio”). Il Tasso di Cambio e l´importo della Rimessa prima della conversione saranno dettagliatamente indicati nella Ricevuta.

4.2 Qualsiasi importo risultante dalla differenza (se esistente) fra il Tasso di Cambio come sopra definito ed il tasso di cambio corrente al momento della conversione sarà trattenuto da RIA e/o dal Mandatario.

5. Responsabilità

5.1 RIA sarà unicamente responsabile per la corretta esecuzione del pagamento della Rimessa al Beneficiario dal momento, e solo nei limiti, in cui il Mandatario di destinazione abbia effettivamente ricevuto i fondi dal Mittente.

5.2 RIA non si assume alcuna responsabilità per ritardi o impossibilità di eseguire la Rimessa in conformità alle istruzioni ricevute dal Mittente che siano dovuti a leggi locali o a regolamenti in vigor nel paese di destinazione o ad altre circostanze fuori dal controllo di RIA o che comunque non siano imputabili a RIA e/o al Mandatario.

5.3 Nei limiti di quanto consentito dalla legge italiana, la responsabilità di RIA sarà in ogni caso limitata ad un importo pari alla Rimessa più le commissioni e spese pagate dal Mittente.

5.4 Il presente Articolo 5 non intende escludere la responsabilità di RIA per morte o lesioni personali dovuti a dolo o colpa grave.

5.5 Il Mandatario e/o RIA non saranno comunque responsabili per i danni indiretti, effettivi o potenziali, derivati da eventuali ritardi nei pagamenti, qualunque sia la causa che li ha determinati, né per il mancato ottenimento o godimento di qualsiasi bene o servizio che avrebbe dovuto essere pagato con le Rimesse.

6. Trattamento dei dati personali

6.1 l´ausilio di strumenti elettronici e ai fini dello svolgimento del Servizio, per l´adempimento di obblighi previsti da leggi e regolamenti vigenti in Italia e/o nel paese di destinazione, dalla normativa comunitaria, da disposizioni impartite da autorità a ciò legittimate dalla legge o da organi di vigilanza e controllo, per finalità connesse ad obblighi previsti dalla normativa in materia di antiriciclaggio, nonché per la gestione dei rapporti con le società del gruppo di cui fa parte RIA. Il conferimento dei dati personali è necessario per lo svolgimento del servizio di trasferimento delle Rimesse dal Mittente al Beneficiario; il rifiuto di conferimento comporta l´impossibilità di eseguire il servizio. Tali dati saranno trattati direttamente dall´organizzazione del Titolare e/o del Contitolare, di seguito indicati. I dati personali potranno essere comunicati a soggetti terzi in Italia e all´estero, anche in paesi che non offrono le medesime garanzie di protezione dei dati personali, a soggetti e/o enti pubblici e privati, pubbliche autorità, società del gruppo di cui fa parte RIA. Lei può esercitare i diritti di cui all´art. 7 del D. Lgs. 196/2003, fermo restando quanto stabilito all´art. 8, comma 2, lettera a) del medesimo Decreto, inoltrando le relative richieste al Titolare e/o al Contitolare e/o ai Responsabili del trattamento qualora individuati. Titolare del trattamento è RIA ITALIA S.r.l., con sede legale in Via Francesco Benaglia, 13, 00153 Roma. Responsabile del trattamento è il Responsabile dell´area Marketing e Commerciale di RIA. Contitolare del trattamento è il Mandatario indicato nell´intestazione della Ricevuta.

7. Contatti

7.1 Il Servizio Clienti di RIA potrà essere contattato al numero 800 94 00 04 durante i normali orari d´ufficio (dalle 09.00 alle 19.30), a mezzo posta all´indirizzo Ria Italia S.r.l. - Via Benaglia, 13 - 00153 Roma, o tramite e-mail all´indirizzo italycs@riafinancial.com

8. Reclami

8.1 Nel caso in cui sorga una controversia tra il Cliente e RIA ITALIA S.r.l., relativa all´interpretazione ed applicazione del contratto, il Cliente ha il diritto di presentare un reclamo all´Ufficio Reclami di Ria Italia S.r.l. - Via Benaglia, 13 - 00153 Roma - Tel. +39 06 203939 05 - Fax: +39 800 91 50 49 - Email: itlegal@riafinancial.com , anche per lettera raccomandata A/R o per via telematica. L´ RIA ITALIA S.r.l. deve rispondere entro 30 giorni. Se il Cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta, può rivolgersi all´Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all´Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it chiedere presso le filiali della Banca d´Italia, oppure chiedere all´intermediario, consultando la Guida Pratica per il ricorso all´ABF pubblicata sul sito www.riafinancial.com . E´ sempre fatto salvo il diritto del Cliente di adire l´Autorità Giudiziaria per la tutela dei propri diritti.

8.2 Il Cliente ha il diritto di attivare - singolarmente o in forma congiunta con l´intermediario - una procedura di conciliazione finalizzata al tentativo di trovare un accordo. Detto tentativo sarà esperito, ai sensi e per gli effetti dell´art. 40, comma 6, del decreto legislativo 17 gennaio 2003 n. 5, dall´Organismo di conciliazione bancaria costituito dal Conciliatore BancarioFinanziario - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie - ADR (www.conciliatorebancario.it) - Via delle Botteghe Oscure, 54 - 00186 Roma - Tel 06-674821 o e-mail associazione@conciliatorebancario.it , iscritto al n. 3 del registro, tenuto dal Ministero della Giustizia, ex art. 38 del d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 5. Resta impregiudicato il diritto del Cliente di adire l´Autorità Giudiziaria per la tutela dei propri diritti nel caso la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo.

9. Completezza

9.1 Lei riconosce che il presente accordo, composto esclusivamente dalle presenti Condizioni Generali, costituisce l´intero contratto fra Lei e RIA e sostituisce e risolve ogni precedente accordo e/o pattuizione fra Lei e RIA.

10. Diritti di Terzi

10.1 Nessun soggetto che non sia parte delle presenti Condizioni Generali potrà vantare alcun diritto né avanzare alcuna pretesa nei confronti di RIA e/o del Mandatario ai sensi del presente accordo.

11. Invalidità parziale

11.1 L´invalidità o inopponibilità (dichiarata da qualsiasi corte o autorità competente) di qualsiasi clausola, o parte di essa, delle presenti Condizioni Generali non comporterà l´invalidità o l´inopponibilità delle restanti clausole.

12. Lingua e Legge regolatrice

12.1 Le presenti Condizioni Generali sono redatte in lingua italiana. Ogni traduzione eventualmente fornita da RIA e/o dal Mandatario si intenderà predisposta solo per facilitarne la comprensione, restando inteso che, in caso di dubbio o contrasto interpretativo riguardante espressioni contenute nelle due versioni, prevarrà, ad ogni effetto, quella in lingua italiana.

12.2 Le presenti Condizioni Generali saranno rette dalla, e interpretate in conformità con la, legge italiana.